Massimo Chini si occupa di pulizie da una vita. Segue l’azienda che il padre ha fondato quasi mezzo secolo fa  e che opera in Mugello e in tutta la Toscana con sede a Borgo San Lorenzo. In questo momento è una persona da ascoltare con attenzione.

Massimo cosa si deve fare per pulire, sanificare e eliminare il Covid19?

Distinguiamo subito cosa e dove vogliamo pulire. Un conto sono le aziende che devono seguire specifici protocolli un altro è tener pulite le nostre case. Cominciamo da queste ultime. In casa tutte le superfici vanno pulite con acqua e detergente, del resto è una regola che vale sempre. In questo momento si possono consigliare dei detergenti igienizzanti a soluzione sia a base di alcol sia di sali quaternari d’ammonio che sono efficaci contro muffe e batteri e che indeboliscono, fino a neutralizzarli, anche i Virus.   In casa, ammenochè non ci siano delle ragioni precise, tipo la presenza purtroppo di un positivo al famigerato Covid-19, non userei prodotti più forti come ad esempio la candeggina, che a lungo andare, possono essere tossici. Mi raccomando, una volta pulito e disinfettato assicuratevi  di sciacquare bene con acqua. Inoltre, alcune superfici risultano particolarmente sensibili come tessuti e plastiche con candeggina anche a bassa concentrazione. Meglio utilizzare delle soluzioni alcoliche o presidi medico chirurgici di quelli che svolgono una potente azione virucida, ma sempre con attenzione e sempre risciacquando bene, dato che si tratta sempre di sostanze destinate alla distruzione biologica.

Diverso è il discorso per gli ambienti di lavoro, dove i protocolli richiedono, specie in Toscana, interventi con ipoclorito di sodio (candeggina). In commercio le comuni “candeggine” sono di per se già diluite e normalmente, come indicato in etichetta, si trovano con concentrazioni di ipoclorito di sodio che va dall’1% per preparati da utilizzare su superfici delicate a oltre il 10% per preparati destinati alla HACCP. Queste percentuali dovrebbero dare un’idea di come devono essere alte le concentrazioni di candeggina quando la si usa per la pulizia e la sanificazione, ad esempio in 10 litri di acqua deve essere aggiunta almeno 1 litro di candeggina all’1%.

Altri consigli?

Tenersi puliti e tenere pulito. Questo è l’essenziale. E ripeto, è una regola che vale sempre. Cerchiamo di lavarci le mani più spesso possibile usando il classico sapone ed in mancanza di questo con un gel alcolico al 70% , usiamo prodotti non tossici, ma efficaci per tener puliti gli spazi dove viviamo. Se poi è necessaria una sanificazione a fondo sia per gli ambienti di lavoro sia per le abitazioni ricorrete a chi ha esperienza di questi interventi. (a cura di P. Mercatali)