Mercoledì scorso, a 92 anni se ne è andato Marko Lukolic. Uomo piccolo e schivo, ma grande scultore che ha arricchito il Mugello con le sue opere e la sua umanità. Negli anni ’60 era arrivato a Borgo San Lorenzo in fuga dalla Jugoslavia e dalla dittatura comunista del Maresciallo Tito; la sua Jugoslavia dove era nato e dove aveva frequentato  il Liceo artistico di Jercegnovim e le accademie di Belle Arti di Belgrado. Per tanti anni ha insegnato a Firenze alla scuola d’arte di Porta Romana e ci ha lasciato numerose sculture ospitate in molti  musei o che fanno bella mostra in tante case private anche in Mugello. Condoglianze anche dalla nostra redazione ai figli e a tutta la famiglia.