“A seguito di diverse segnalazioni, si sottolinea che:

L’ordinanza n°36 della Regione Toscana consente gli spostamenti all’interno del proprio comune o verso altri comuni per lo svolgimento di attività agricole amatoriali a queste condizioni:

  • che avvengano non più di una volta al giorno;
  • che sia effettuato da massimo due componenti per nucleo familiare;
  • che le attività da svolgere siano limitate a quelle necessarie alla tutela delle produzioni vegetali e degli animali allevati, consistenti nelle minime, ma indispensabili operazioni colturali che la stagione impone ovvero per accudire gli animali allevati.

Questo significa che:

  • È consentito recarsi all’orto anche se questo è ubicato in un comune diverso da quello di residenza/domicilio facendo rientro nella propria abitazione in giornata;
  • Non è consentito fare acquisti nei negozi differenti da quelli vicini al proprio domicilio/residenza;
  • Non è consentito trasferirsi nelle seconde case per coltivare gli orti.

Vi chiediamo la massima attenzione e il massimo rispetto delle regole, nel frattempo chiederemo la collaborazione delle forze dell’ordine per incentivare i controlli.”