Lo organizza, all’Auditorium della Scuola, l’associazione sanpierina che si batte contro i fumi inquinanti

Il Comitato di Massorondinaio, associazione spontanea di cittadini con finalità ambientali,  invita la cittadinanza e non solo a partecipare all’incontro del 6 settembre 2019 sulla nuova Autorizzazione Unica Ambientale concessa dalla Regione Toscana con decreto n. 3843 del 19 marzo 2019 all’impianto per la produzione di conglomerato bituminoso posto in San Piero a Sieve, località Massorondinaio.  

L’incontro sarà preceduto da un piccolo rinfresco, il dibattito inizierà presumibilmente verso le ore 20,30 e avrà luogo presso l’Auditorium della Scuola di San Piero a Sieve.

Saranno presenti il Sindaco di Scarperia e San Piero Federico Ignesti, il Dott. Marco Grondacci – Giurista Ambientale, la D.ssa Piera Sommovigo – Avvocato Amministrativo, la D.ssa Cristina Rabozzi – Ing. Ambientale sostituta dell’ Ing. Simone Pagni, il Dott. Valerio Gennaro – membro dei Medici per l’Ambiente di Genova, già dirigente medico epidemiologo dell’Istituto Tumori Di Genova, la D.ssa Simonetta Di Lollo medico anatomo-patologo e la D.ssa Miriam Levi – medico dell’Unità di Epidemiologia dell’AUSL Toscana Centro. Sono stati invitati anche il Dott. Vincenzo Cordella – Responsabile Igiene pubblica e della Nutrizione – AUSL Toscana Centro – Settore Mugello e la D.ssa Stefania Tozzetti – Responsabile Arpat – Dipartimento di Firenze – Settore Mugello.

Sarà l’occasione per approfondire aspetti giuridici quali la normativa riguardo l’ubicazione di un’ industria insalubre di prima classe, i ricorsi al TAR che si sono succeduti dall’inizio della gestione Bindi S.P.A e il rispetto delle prescrizioni contenute nel Piano Regionale della Qualità dell’Aria.

       Inoltre verranno citati e discussi gli inquinanti che sono emessi dall’impianto e verrà approfondito se la nuova Autorizzazione garantisce con la sue prescrizioni l’assenza di pericolo per la salute dei cittadini e per l’ambiente.