L’artista è presente all’interno della Kermesse del Festival del Giallo, promosso dall’Associazione Pistoia Giallo, con la mostra “Pinocchio e i Carabinieri”, un omaggio all’operato dell’Arma. La mostra è in corso fino al 1 Marzo.

Sandra Ferroni, famosa artista di Rufina, con le sue mostre ci presenta Pinocchio sotto tanti punti di vista, attraverso opere pittoriche e scultoree. Dopo la mostra personale del 2019 presso la Sala delle Farfalle nello Storico Giardino Garzoni a Collodi, questa volta lo presenta con due opere, “Arma in azione” e “La Passeggiata”, episodi ispirati dalle “Avventure di Pinocchio” di Collodi, restituendo un omaggio all’operato delle Forze dell’Ordine per il buon ordine civile.

La psicosintesista Sandra Guerri ci ha offerto una presentazione dell’artista:

“Visitare una “personale” di questa artista con le sue opere di pittura e scultura è come percorrere “La via della Gioia” per i soggetti che possiamo definire fiabeschi e per la gamma di colori che ci accoglie. L’artista ci presenta ora due dipinti con Pinocchio tra i due carabinieri in versione “Arma in azione” e “La Passeggiata” a ricordo di un episodio inserito da Collodi nelle sue “Avventure di Pinocchio”, a voler onorare gli uomini dell’Arma per il loro contributo alla protezione dei cittadini ed al buon ordine civile. Da sempre Sandra ha scelto di presentarci Pinocchio sia in pittura che in scultura ed una delle sue più recenti opere, presentata tra l’altro alla personale di Collodi e che ci sembra importante sottolineare, è una scultura di Pinocchio ancora burattino con accanto la figura di un bambino…..il burattino con la sua futura figura umana che ci porta a riflettere sul vero significato di questa favola che viene definita ”La via della trasformazione” esteriore ed interiore e che rende l’opera di Collodi “La favola per eccellenza” immaginata e narrata dal punto di vista psicologico, un significato di cui è portatrice in tutto il mondo di generazione in generazione”.
Ricordiamo che l’artista vive tutt’ora a Rufina in Valdisieve, dove ha anche il suo laboratorio.