Questa mattina, dalle ore 9:00, in occasione del Giorno del Ricordo, presso la lapide collocata ai giardini pubblici lato Viale Kennedy a Scarperia, si tiene la commemorazione degli italiani gettati nelle foibe in Istria dal 1943 al 1945, con la presenza del Sindaco Federico Ignesti, delle altre autorità e degli alunni dell’Istituto Comprensivo di Scarperia e San Piero. 

La lapide commemorativa fu inaugurata dal Commissario Prefettizio nel 2014, in attuazione della decisione assunta dal Consiglio Comunale dell’ex Comune di Scarperia nell’anno precedente. La lapide é stata oggetto di ripetuti atti di vandalismo sia alla fine del 2015 che durante le festività natalizie del 2017. Un fatto gravissimo al quale l’Amministrazione Comunale ha risposto con prontezza recuperando e ricollocando la lapide in tempi brevi per dare un messaggio chiaro alla popolazione e con la speranza che gli artefici di questi atti vandalici possano assistere alla risposta del paese nei confronti del loro vergognoso gesto e che tali episodi non si ripetano mai più.

La memoria delle vittime delle foibe e degli italiani costretti all’esodo dalle ex province italiane della Venezia Giulia, dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia è un tema che ancora divide. Eppure anche quelle persone meritano, esigono di essere ricordate. Perché solo la memoria di quanto accaduto può impedire che le atrocità del passato possano ripetersi ancora.