A seguito di continue e ripetute illazioni con le quali, da giorni, si parla di casi di persone contaminate da Coronavirus all’interno dello stabilimento Rosss Spa, l’azienda precisa quanto segue.

Ad oggi, 13 marzo, nessun caso di Coronavirus è stato riscontrato nel personale in carico alla Rosss Spa;

Nei  23.000 metri quadrati coperti di capannoni, oltre ai piazzali esterni, sono presenti circa 70 operai (oltre 300 mq cad.), mentre negli uffici gli impiegati lavorano con le distanze previste dalla normativa, utilizzando tutte le raccomandazioni e modalità al fine di rispettare le disposizioni  in materia;

sono stati  messi a disposizione di tutti i dipendenti prodotti igienizzanti.

sono state fatte e continuano ad essere fatte sanificazioni sui luoghi di lavoro;

tutti i  dipendenti hanno mascherine e guanti monouso e sono state fornite,  fin dai primi giorni, tutte le indicazioni da seguire.

La produzione va avanti pur con il problema delle consegne dove, per l’incomprensibile decisione del governo austriaco sui controlli, alcuni tir con le nostre merci risultano bloccati nella colonna di 80 km di camion formatisi al confine con l’Austria, penalizzando anche tutti i nostri importatori d’oltralpe.

In un momento come l’attuale, così complesso per il nostro Paese, Rosss Spa, qualora tali illazioni dovessero continuare, agirà per vie legali nei confronti di chi diffonde queste notizie prive di ogni fondamento.