“Siamo vicini a imprenditori e famiglie del Mugello, che stanno vivendo ore di grande preoccupazione. Per fortuna non è successo nulla alle persone e speriamo che il peggio sia passato”. Lo ha detto il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni all’indomani del terremoto che ha colpito l’area. Lo staff della delegazione territoriale di Confcommercio si è messo al lavoro per una prima ricognizione dei danni subiti dalle attività commerciali. “La parte più colpita è quella di Barberino del Mugello e Scarperia, come è noto, dove ci sono famiglie che ancora stanno aspettando di sapere se potranno rientrare in casa. Ma la paura ha ovviamente coinvolto tutta la vallata. Fin dalle prime ore dell’alba di ieri, lunedì 9 dicembre, i bar – a Borgo San Lorenzo, per esempio – sono stati presi d’assalto dalla gente, che aveva voglia di ritrovarsi insieme per stemperare la paura. I locali sono diventati quindi un punto di ritrovo importante per calmare l’ansia”.