A Vaglia si sta lavorando per la riapertura delle scuole con riunioni, sopralluoghi e proposte da parte dei responsabili della scuola e del Comune. E’ pronto un protocollo con le misure da adottare e gli interventi da fare prima della riapertura.

“Ci sono alcune criticità – spiega il Sindaco – e cioè: scuola primaria di Vaglia, necessità di recuperare un’aula sufficientemente capace di accogliere una classe nell’attuale refettorio, che verrà spostato nell’aula attigua che si libera; scuola dell’infanzia delle Caselline, come sopra: spostamento di un’aula nel refettorio; scuola secondaria di Pratolino, sostituzione di tutti i banchi (circa 145) con altri più piccoli, che possano rientrare nelle aule attuali.

Occorrono alcuni piccoli lavori di muratura, – prosegue il Sindaco Borchi – la sostituzione di alcune finestre alla scuola di Vaglia, nell’aula definita “palestrina”,  che sarà utilizzata come classe, per una spesa ancora da valutare, che si aggirerà probabilmente intorno ai 20/25.000 €, compreso l’acquisto dei banchi, per cui ci siamo prenotati per un contributo regionale.

Gli alunni quando si alzano dai banchi dovranno, secondo le prescrizioni attuali, indossare la mascherina.

I pasti saranno confezionati in monoporzioni e questo rappresenterà un costo aggiuntivo, ancora da definire di circa 1 €, che dovremo decidere se rimarrà in carico tutto al bilancio comunale (ripartito su tutti i contribuenti) oppure sarà in tutto od in parte a carico degli utenti della mensa.

Quindi possiamo dirci rassicurati – conclude Borchi – al fine della riapertura delle scuole per gli aggiustamenti da operare, che si prevedono relativamente modesti.