Officina 19, il gruppo di minoranza di sinistra, ha diffuso il resoconto dell’ultimo consiglio comunale vicchiese, riportando la discussione sulle mozioni e interpellanze che ha presentato in aula. La nota si apre con la descrizione del particolare clima in cui si è svolta la riunione per difendersi dal nuovo virus.

“Lunedì sera, a porte chiuse e mantenendo le distanze tra tutti i presenti, è stato effettuato il consiglio comunale in teatro, – si legge nel resoconto – un modo per dare una parvenza di normalità in una situazione nazionale di emergenza e comprensibile apprensione.

Il materiale per il consiglio comunale era stato preparato prima della decisione di allargare a tutto il territorio le restrizioni per combattere l’espansione del contagio, abbiamo deciso che dare il segnale che la macchina amministrativa non si ferma del tutto potesse essere positivo.

Di seguito un breve report:

– abbiamo presentato un’interpellanza chiedendo le intenzioni future dell’amministrazione a riguardo di piscine e campeggio, dato ormai l’approssimarsi della bella stagione e della possibile apertura e il minor tempo a disposizione per approntare un bando di gara che permetta una larga partecipazione e un risultato migliore per il nostro comune. Purtroppo dal sindaco abbiamo ricevuto una risposta deludente ed elusiva, un vago “quando lo sapremo ve lo diremo”, la dichiarazione che il bando non è l’unica via temiamo sia il viatico per un’altra eventuale assegnazione diretta della struttura.

– La seconda interpellanza riguardava la mancata convocazione , da parte di questa e altre amministrazioni , delle sigle sindacali per presentare e concertare una serie di importanti interventi sociali. Anche in questo caso, al di là di retorica spiccia sull’importanza dei rapporti coi sindacati, dal sindaco non abbiamo ricevuto spiegazioni su questa mancata convocazione né un impegno preciso e concreto per futuri incontri.

– La terza interpellanza è stata presentata per chiedere come si sia giunti alla soppressione di un giro scolastico di pulmini che ha causato un ulteriore esborso di denaro per noleggiare un mezzo con conducente, fatto non di poco conto per un comune con i conti già gravati da debiti e sanzioni. Abbiamo fatto notare che il fatto che due autisti avessero in scadenza la patente professionale doveva esser noto e che muovendosi con un minimo di programmazione il corso per il rinnovo poteva esser prenotato precedentemente senza causare ulteriori problemi anche in assenza di personale ( ricordiamo che sempre a causa della sanzione della Corte dei Conti il nostro comune è impossibilitato ad assumere personale per l’anno in corso )

– L’ultima interpellanza, l’unica che abbia ricevuto una risposta dal sindaco più articolata e interessante, riguardava il programma comunale per quanto riguarda la sicurezza stradale. Ci è stato risposto che sono in progettazione quattro rotonde per rallentare e regolamentare il traffico più un’altra che dovrebbe vedere presto la luce nella zona della Porta di Levante. Per quel che riguarda i dossi, richiesti anche da firme di cittadini, il sindaco ha sottolineato che laddove non esistano viabilità alternative sulle strade comunali non è possibile per motivi di sicurezza installare dossi rallentatori, abbiamo comunque chiesto che vengano pensati metodi alternativi per far diminuire le velocità di transito specialmente nelle frazioni.

– Abbiamo presentato una mozione, passata all’unanimità, riguardante il contrasto allo spreco alimentare , da affrontare sia come problema sociale sia come ulteriore possibilità economica da parte delle attività del territorio ( specialmente in un periodo non certo roseo come quello recente ) per vendere merce destinata altrimenti al macero tramite l’utilizzo di app dedicate a questo business. Crediamo possa rivelarsi un buon tentativo commerciale e anche un’ottima pratica etica, speriamo di poter sviluppare questa idea a livello mugellano in futuro”.