Parla la mamma di David, che abita a Vicchio con un’altra figlia e racconta della storia di suo figlio minorenne. Un racconto incredibile, difficile anche da ascoltare per la sua inaudita violenza. “David, è stato vittima di bullismo dalla terza elementare (quando ci siamo trasferiti da Luco a Scarperia) alla seconda media. È stato preso subito di mira dai suoi compagni di classe perché molto bravo a scuola e dislessico. Per scrivere utilizzava il suo pc portatile e questo portava la gratuita cattiveria dei ragazzini a staccargli i tasti e addirittura sbatterlo a terra. Gliene hanno rotti ben quattro ma è sempre passato tutto come un “incidente”.La situazione si è aggravata quando hanno cominciato a seguirlo nel tragitto scuola/casa…lo facevano cadere per passarci sopra o addirittura lo prendevano a sassate. David ha sempre raccontato tutto in famiglia e per noi genitori era una lotta continua con la scuola e i genitori degli altri ragazzi, ma non voleva che denunciassimo ufficialmente perché voleva cavarsela da solo. In seconda media è stato picchiato a sangue nella palestra della scuola da quattro bulletti mentre gli altri stavano a guardare. È rimasto muto per due settimane e a quel punto non abbiamo esitato a chiedere aiuto ai Carabinieri che ci hanno affiancato in una lunga battaglia ma senza denunciare perché conoscevano bene la famiglia di un ragazzino che veniva trascinato dagli altri bulli. Quando David ha cambiato aria andando alle superiori a Firenze, è rinato. Adesso alla Balducci di Pontassieve si trova benissimo! Dopo aver realizzato un cortometraggio sulla sua storia ed aver vinto il premio in memoria di “Niccolò Ciatti”, è stato chiamato dalla Polizia Postale come volto per la campagna contro il bullismo e da lì è stato invitato in varie trasmissioni Tv come il “Maurizio Costanzo Show”e “Uno Mattina Estate”.

È stato”Magnifico messere”del Calcio Storico fiorentino ed ha scritto un libro”L’idea”dove parla della sua storia nei minimi particolari. Adesso è stato nominato dal Presidente Sergio Mattarella”Alfiere della Repubblica”, è ne è onorato e felicissimo!!!”