Appuntamento al Teatro Giotto di Vicchio, sabato 11 gennaio,  insieme al regista Gianfranco Pedullà, che propone “Falstaff o l’educazione del Principe”.

Lo spettacolo mette in scena una versione della commedia shakespeariana che quasi naturalmente si è incrociata con l’opera lirica Falstaff di Giuseppe Verdi, dando vita così ad uno spettacolo teatrale molto musicale, pieno di ritmo e di coralità. Un grande gioco scenico completamente dedicato al pubblico, al piacere degli spettatori di incontrare il grande personaggio Falstaff e la sua banda di abitanti notturni dell’Osteria della Giarrettiera, dove il nostro eroe, di fatto, vive e compie le sue imprese.

Liberamente ispirato a William Shakespeare, Arrigo Boito e Giuseppe Verdi.

Progetto drammaturgico e regia: Gianfranco Pedullà – musiche: Jonathan Faralli

Con: Veio Torcigliani, Marco Natalucci, Rosanna Gentili, Gabriele Bonafoni, Gaia Nanni, Roberto Caccavo, Marilena Manfredi, Matteo Zoppi, Fausto Berti, Eleonora La Pegna

Cori: Edy Bonechi – luci: Gianni Pollini e Marco Falai

Scene: Claudio Pini e Gianfranco Pedullà – costumi: Alexandra Jane