Nel Consiglio Comunale di questa mattina, svoltosi in via telematica, uno dei punti all’ordine del giorno riguardava una variazione urgente dal Bilancio Comunale. In sostanza si trattava di questo: con l’emergenza coronavirus e le gravi conseguenze economiche, anche per tante famiglie del nostro comune, la Regione Toscana, tramite la Protezione Civile, ha destinato circa 48.000€. Fondi da utilizzare totalmente per l’erogazione di buoni spesa e pacchi spesa alle famiglie in difficoltà.

“In pratica, – spiega il Vice sindaco ed assessore al bilancio Laura Bacciotti – quando abbiamo discusso ed approvato il bilancio, prima dell’emergenza coronavirus, questo non prevedeva un capitolo con questa specifica destinazione. L’atto di stamattina serviva appunto ad accogliere contabilmente tale situazione. Nient’altro”.
Al momento del voto, però, l’unanimità nella votazione non è stata raggiunta: al voto favorevole dei consiglieri del centrosinistra, di Alleanza per Vicchio, del Movimento 5 Stelle, si è aggiunto il voto contrario del gruppo Officina Vicchio 19 – Bene Comune.
“I fondi erogati dalla Regione, – commenta il sindaco Filippo Carlà Campa – hanno permesso al momento di aiutare ben 87 famiglie, attraverso il bando che abbiamo pubblicato: un altro, in scadenza il 4 maggio, ci consentirà di continuare nel sostegno ai tanti, troppi cittadini in sofferenza. È sulla concretezza delle decisioni che si evidenzia la volontà di sostenere la nostra comunità. Il voto dimostra che questa sensibilità non è, purtroppo, un patrimonio dei rappresentanti di Officina Vicchio 19”.
Stesso esito anche per la votazione relativamente al prelevamento del fondo di riserva per motivi di somma urgenza, ovvero la riparazione della caldaia che alimenta l’impianto a cippato che serve palazzo comunale ed edifici scolastici.