“Siamo imbarazzati, nonchè sdegnati, nel prendere atto dello stato di abbandono di tutta l’area che circonda il lago di Montelleri, nel Comune di Vicchio, una situazione imbarazzante, con interventi da parte dell’amministrazione comunale che riteniamo urgenti e non più rinviabili; le foto, inviateci da alcuni cittadini, sono eloquenti”.

Questo l’appello accorato di Giampaolo Giannelli, esponente mugellano di forza italia e di e Cristina Brardicurti, Commissario Forza Italia Vicchio.

“Qello che si vede dalle foto – sottolineano i 2 esponenti Azzurri – è una situazione complessiva incredibile. Si passa da situazioni di pericolo come si vede per i bambini (come il fossato che a malapena si intravede visto lo stato di erba altissima) a materiale pericoloso gettato per terra, alla baracchina coi pannelli sfondati, a giochi per i bambini in uno stato di scarsa sicurezza, alla sporcizia per l’acqua che non scorre via perchè qualcosa ne ostruisce il percorso. Sporcizia dappertutto, a farla da padrona.

Infine, come si vede, è stata realizzata una piazzola con una sorta di discarica vera e propria. Tra l’altro, è singolare che sia stata costruita la baracca che si vede in foto, per contenere i bidoni, che fanno invece bella mostra di se nella piazzola, invece che essere correttamente posizionati all’interno.

Tra l’altro, non visibile in foto, ci sono, a destra delle case popolari, i bagni pubblici, ma fuori servizio da qualche anno.

Non vogliamo scendere troppo nei vari dettagli – proseguono i 2 esponenti Azzurri – perchè le foto, purtroppo parlano chiaro. Caos, sporcizia, pericolo, insicurezza, fanno bella mostra di se in un’area che meriterebbe ben altra cura e ben altra attenzione…

Una zona bella e panoramica, che non merita lo spettacolo disgustoso che alcuni cittadini, che ringraziamo, ci hanno documentato, e che gia piu volte hanno segnalato all’amministrazione di Vicchio.

Speriamo davvero – concludono Giannelli e Berardicurti – che questa sia la volta buona, e che l’amministrazione provveda al più presto ad intervenire sull’area. I vicchiesi, e non solo, ringrazieranno”.