Il Gruppo consiliare Officina Vicchio 19 ha espresso la sua opinione riguardo alla questione degli orti, tanto dibattuta negli ultimi giorni. 

Di seguito il testo della nota di OV19:

“Sono passati già 4 giorni da quando è uscito il decreto regionale sugli orti. Molti sono i comuni ( ma non tutti purtroppo, anche nel nostro Mugello) che hanno dato informazione sull’argomento e hanno chiarito i punti che potrebbero essere più ambigui, specie sul discorso delle seconde case, che è il punto che può destare più preoccupazione. Ancora una volta ribadiamo l’importanza del buonsenso della popolazione, senza il quale tutto sarebbe tremendamente difficile. Inoltre pensiamo a persone anziane che potrebbero essere sole e avere così anche uno scopo per affrontare la giornata.

Consideriamo inoltre l’aspetto economico: per molti (chi non ha un reddito sufficiente o chi al momento è in difficoltà temporanea o ha perso o ridotto il lavoro a causa della situazione coronavirus) i prodotti dell’orto possono esser un valido aiuto per il sostentamento. Capiamo che un’amministrazione senta il peso della responsabilità sulle spalle, ma non ci si può trincerare dietro la formmula del “restate a casa” , minacciare sanzioni. La paura serve solo a generare odio e invidia.

Noi ci aspettiamo da un’amministrazione una presa di posizione. Ci aspettiamo un atteggiamento diverso: più informazione e più attenzione ai problemi di ogni cittadino, cercando di capirne le necessità reali.  Non banalizzare tutto alla semplice voglia di superare la noia o avere la scusa per fare una passeggiatina”.